Torta scudetto

Buongiorno a tutti, cari amici bloggers!!! Ieri sera grandi festeggiamenti per i cuori bianco-neri e noi non abbiamo voluto essere da meno. Ma partiamo dal principio…

Ormai è iniziato il periodo esoneri/esami e non ci si può fare nulla: s’à da studià! Così – a malincuore – avevo deciso di astenermi dal divertimento domenicale per dedicarmi alle sudate carte. Poi, però, ho sentito correre voce che il 6 maggio cadesse la Festa della Mamma. Be’, a questo punto, se le cose stanno così, date le circostanze, insomma… non la posso mica lasciare senza torta proprio nel giorno della sua festa!!! Ho dunque deciso di rimboccarmi le maniche nei giorni precedenti, in modo da arrivare a domenica con un carico di lavoro inferiore a quello preventivato. Da brava Santa Tommasina, tuttavia, sabato sera ho deciso di controllare e – colpo di scena – ho scoperto che i rumori erano infondati, in quanto il giorno deputato alla celebrazione delle nostre care genitrici è domenica prossima. Sì, ma ormai avevo riorganizzato il piano di attacco ai libercoli, quindi… ALL’OPERA! Anche questa settimana ho deciso di affidarmi a Giallo Zafferano, per la variante di una torta già provata (e fallita). Durante la preparazione, i cerchi che si espandevano a mo’ di onda evocavano in me ricordi della terza media, quando – studiando l’arte della seconda metà del Novecento – producevamo piccole opere in stile Op-art. Ho temuto di non ottenere grandi risultati, perché la ricetta specificava che i due composti devono avere esattamente la stessa consistenza e purtroppo i miei non seguivano il precetto alla lettera. Invece sono stata piacevolmente sorpresa dal risultato finale, se non regolare, decisamente artistico! Una volta sfornata, poi, la torta mi ricordava la Via Lattea… Ma tra Op-art e galassie proprio non avevo pensato a…

In macchina:

Vale: Stamattina ho fatto la torta zebrata, a cerchi bianchi e neri!

Nonna: Hai fatto la torta della Juve!

Ma certo: una torta juventina, una torta di buon augurio per la serata che avrebbe potuto determinare le sorti del campionato!!! E una delizia del genere non poteva che portare bene…

 

Domenica 6 maggio 2012

TORTA ZEBRATA di Giallo Zafferano

200 g di farina

90 g di fecola di patate

100 g di zucchero

4 uova

70 ml di olio di semi

60-80 ml di latte di soia (o di mandorla)

20 g di cacao in polvere

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

Lavorare le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere l’olio. Incorporare la farina, 65 g di fecola, il sale, il lievito e la vanillina. Aggiungere 60-80 ml di latte di mandorla, o quanto basta perché il composto si stacchi pesantemente dal cucchiaio a goccioloni. Dividere il composto in parti uguali, aggiungere a una parte il cacao e all’altra i 25 g di fecola rimasti. I due composti devono avere uguale densità; in caso contrario, diluire quello più denso con un po’ di latte. Versare un paio di cucchiai di composto chiaro al centro della tortiera; sopra il composto versato, sempre al centro, versare due cucchiai di composto scuro. Procedere allo stesso modo, continuando ad alternare i due impasti. Infornare a 180°C per 30-40 minuti.

 

 

 

Bella e buona! Perfetta per colazione o merenda, accompagnata da una tazza di latte, un tè o un caffè. Unica pecca: il meraviglioso cacao Venchi regalatomi dalla traduttrice è nero nero nero, altissimo purissimo amarissimo, e un po’ di zucchero in più gli avrebbe fatto proprio bene.

Chissà cosa bolle in pentola per la Festa della Mamma?

 

Non perdetevi la prossima puntata!

Annunci

Pubblicato il 7 maggio 2012 su a tutte l'ore, torte e dessert. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 9 commenti.

  1. Viva la Juveeee!
    E viva la torta scudetto!

  2. valemariasole

    Che velocità, Fabi!!! Buona serata 🙂

  3. Chapeau alla torta scudetto, bellissima!!!! Non so quale foto preferire, il profilo comunque è eccezionale! Ti amo ❤

  4. Barbara Delfino

    Complimenti per la torta zebrata, è bellissima, la farò sicuramente per il cognato e il nipote juventino (AAAARRRGGGHHHH!)

  5. E hai visto? Se la guardi con la testa un po’ piegata ha sopra la faccina che sorride!!!
    W Vale W Juve!!!!!!!

  1. Pingback: Agosto « Traduttrice ai fornelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: